Home » Mangiar Bene » Antipasti

Antipasti

Scamorza Saporosa senza lattosio Noncè

scamorza

Ogni giorno siamo alla continua ricerca di nuovi prodotti senza lattosio adatti alle esigenze di chi, come noi, soffre di intolleranza al lattosio e quando troviamo qualche prodotto che ha a che fare con il mondo caseario siamo ben felici di condividerlo con altre persone che soffrono di intolleranza al lattosio come noi. Aggirandoci nei vari banco frigo degli ipermercati o dei super mercati non è raro trovarsi innanzi a qualche prodotto e poiché siamo abbastanza impavidi da testare sulla nostra pelle gli effetti delle nostre scelte alimentari a volte troviamo dei prodotti interessanti. Tuttavia sappiamo bene che a volte gli effetti di alcuni alimenti variano in base ai soggetti, tuttavia l’assunto in generale è che l’intolleranza al lattosio si basa sulla quantità, mentre quella alle proteine del latte è basata sulla presenza o meno. Per tutte quelle che sono le differenze tra intolleranza al lattosio e intolleranza alle proteine del latte vi rimando a questo articolo. Il prodotto che abbiamo individuato è la scamorza delattosata ovvero senza lattosio prodotta dalla ditta Sanguedolce, e chiamata Noncè. Essendo senza lattosio, questa scamorza ha un ridotto contenuto di lattosio, ma purtroppo non ne è totalmente priva. E’ un formaggio fresco a pasta filata ad alta digeribilità il cui lattosio è stato scomposto in due zuccheri (glucosio e galattosio) facilmente assimilabili dall’organismo di chi non è altamente intollerante al lattosio. Il prodotto ha una durata 20 gg. dalla data di produzione (15 gg garantiti all’arrivo in banchina) se conservato nella sua confezione originale. Noi l’abbiamo …

Leggi tutto »

Visita allo Stabilimento Biancolat

Buongiorno a tutti! Qualche giorno fa noi di MaiDireLattosio.com siamo stati ospiti dell’azienda Biancolat a Modugno, in provincia di Bari. In questa occasione abbiamo avuto modo di scoprire come nasce un prodotto delattosato e di seguire l’intero ciclo produttivo. La Biancolat ha una sua linea, Delact, fatta appunto di prodotti a bassissimo contenuto di lattosio: questi comprendono mozzarelle, burro, scamorze, burrata, ricotta e stracciatella.   Ogni prodotto è lavorato con cura secondo una ricetta messa a punto da un casaro esperto ed utilizzando solo prodotti naturali.                     Nei prossimi mesi avremo modo di parlarvi più accuratamente di questi prodotti. Intanto, vi lasciamo con alcune foto della nostra visita, grazie alla quale abbiamo avuto anche modo di conoscere il titolare dell’azienda, il sig. Sansanelli, e sua figlia Alessandra, cogliendo l’occasione per ringraziare pubblicamente della loro simpatia e disponibilità, e per averci dato la possibilità di assaggiare i loro prodotti, che abbiamo avuto modo di gustare e apprezzare.  

Leggi tutto »

Zoccoletti

Tempo di preparazione e cottura: 10 h per il poolish più le altre lievitazioni Ingredienti Poolish: 200 gr di acqua 200 gr  farina forte 1 gr lievito di birra* Impasto: 240 gr acqua 1 gr lievito di birra* 5 gr farina maltata di frumento o altri cereali** 100 gr di farina di frumento integrale 300 gr di semola rimacinata di grano duro 2 cucchiaini rasi di sale *Se avete fretta potete  aumentare la dose ma vi sconsiglio di superare, complessivamente, i 6-8  gr ** Sostituibile con un cucchiaino di malto in sciroppo o comune zucchero bianco Nella macchina del pane versate gli ingredienti per il poolish ed inserite il programma di solo impasto lasciandolo acceso per una decina di minuti. Eventualmente aiutatevi con una paletta per far amalgamare tutta la farina all’impasto. Spegnere e lasciar maturare il poolish per almeno 10-12 ore. Versare il resto degli ingredienti secondo l’ordine indicato e riaccendere la macchina con lo stesso programma. Poiché questo impasto ha un tasso d’idratazione molto alto, all’inizio farà molta fatica ad assorbire tutta l’acqua e a lavorarlo per cui dovrete aiutare la macchina a far “ruotare la palla”con una paletta.  Dopo 20 minuti dovreste essere riusciti ad ottenere un impasto molto molle ma omogeneo e che la macchina fa ben ruotare sulle pareti ma se le farine usate erano particolarmente umide, potrebbe aver ancora difficoltà, solo ora quindi potete eventualmente aggiungere uno, due cucchiai di farina e lasciar terminare la fase di impasto. Prima che inizi la fase di …

Leggi tutto »

Pagnotta in cesta

Tempo di preparazione e cottura: 30 min 21 ore circa di lievitazione Ingredienti: Biga 250g farina manitoba 150g  acqua 2g lievito di birra Impasto 400g farina di semola rimacinata 100g farina 0 oppure 150g farina spadoni pane nero ai 7 cereali 50g segale o integrale 200g farina di semola rimacinata 100g farina 0 340/360g acqua 5g lievito secco naturale attivo 2 cucchiai lecitina di soia 2 cucchiai germe di grano 1 cucchiaio di malto 12g sale 1 o 2 cucchiai di olio (facoltativo) Per la biga Impastare la farina e l’acqua in cui si è sciolto il lievito, lasciare lievitare in una ciotola coperta con della pellicola per 16/18 ore ad una temperatira di 18/20° Impasto Visto che è un’ impasto molto morbido con un tasso di idratazione di circa il 70% si consiglia l’uso di una planetaria, volendolo fare nella macchina del pane consiglierei di togliere 50 g di acqua. Setacciare la farina nella ciotola della planetaria, versare in un capiente bicchiere 300g di acqua tiepida, il malto, la lecitina e le germe di grano, miscelare il tutto, aggiungere il lievito secco e continuare a miscelare finchè si sarà sciolto. Accendere la planetaria a velocità 1 ed iniziare ad incorporare questa miscela poco alla volta fino a versarla tuttta, ci vorranno circa 4/5 minuti, quando si inizia a formare una palla, aggiungere nella planetaria la biga spezzettandola, aggiungere nel bicchiere  i restanti 50g di acqua tiepida ed il sale, scioglierlo ed incorporarlo gradualmente nell’ìimpasto, aumentare la velocità della planetaria …

Leggi tutto »

Schiacciatine di patate e verdure

Delle focaccine sottili, ma grazie alle patate dall’interno morbido, che possono risolvere un’improvvisa voglia di qualcosa che ricordi una pizza e sia leggero. Qui sono in versione con patate e pomodorini e patate e cipolla, ma possono essere pensate altre combinazioni. Tempo di preparazione e cottura: 45 min Ingredienti per 2 teglie circa 20×30 (il formato di un foglio A4) 4 patate medie qualche pomodorino una cipolla rossa 450 ml acqua 250 g farina 00 50 ml di olio 2 cucchiaini di sale circa mezzo cucchiaino di lievito istantaneo per pizze e focacce origano q.b. Tagliare a rondelle sottili le patate e distribuirle nelle teglie rivestite di carta forno. Tagliare a fette i pomodorini e ad anelli sottili la cipolla e distribuirli sopra le patate. Condire la verdura con un pizzico di sale e un po’ di origano. Mescolare insieme (si può usare anche il frullatore) l’acqua, l’olio, il sale, quindi aggiungervi la farina setacciata con il lievito e mescolare per ottenere la consistenza di una pastella semiliquida. Versare la pastella sopra la verdura e infornare a 200° per 35 minuti o finchè saranno cotte. Consiglio di non fare teglie più grandi, perché si rischierebbe di avere il centro crudo e il bordo troppo cotto, anche prolungando la cottura. Se si vuole un aspetto più dorato, passare sotto il grill qualche minuto. Fonte: Kucinare.it

Leggi tutto »

Tofu con verza stufata all’alloro – ricetta di Hoppina

Ingredienti per 2 persone: 500 gr di verza 200 ml di passata di pomodoro alloro aglio sedano olio 1 cucchiaio abbondante di aceto Tofu al naturale Preparazione: prendere la verza separare le foglie lavarle bene e solo dopo tagliarle a listarelle, nel frattempo far rosolare l’aglo e il sedano poi aggiungere la verza e tutti gli altri ingrediente, chiudere il tegame con il coperchio e lasciar cuocere a fuoco medio basso per 40/50 minuti. Quando la verza sarà cotta aggiungere il tofu a tocchetti e far cuocere per altri dieci minuti, quando tutto si sarà insaporito bene togliere il coperchio e lasciar asciugare tutto il liquido. Se non si vuole utilizzare il tofu si possono sempre usare i wurstel senza lattosio! Buon appetito

Leggi tutto »

Tofu con fagiolini al pomodoro – ricetta di Hoppina

Ingredienti: 1 panetto di tofu al naturale 7-8 pomodorini ciliegino 1 pezzetto di cipolla 2 cucchiai olio evo fagiolini lessati e tagliati in pezzi sale origano Preparazione: Rosolare la cipolla e aggiungere il tofu a tagliato a dadini e lasciar cuocere a fuoco medio pr due minuti circa girandoli ogni tanto affinché non brucino, salare e aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti e dopo poco i fagiolini, salare, aggiungere l’origano e lasciar cuocere a fuoco finche i pomodorini termineranno la cottura (se non avete i pomodorini potete usare anche passata o pomodoro in scatola).

Leggi tutto »

Tofu e verdure – by Hoppina

Ingredienti: Una Cipolla; un goccio di olio; Tofu fresco a pezzetti; verdure a volontà; un pizzico di sale; un cucchiaio di salsa di soia; curry (opzionale) Preparazione: affettare sottilmente una cipolla e lasciare rosolare dolcemente a fuoco basso con un poco di olio, aggiungere il tofu fresco tagliato a pezzetti e dopo averlo fatto insaporire un paio di minuti aggiungere le verdure tagliate sottili (carote zucchine peperoni o quallo che più vi piace) salare e aggiungere un cucchiaio di salsa di soia (se non l’amate si può fare anche senza), io di solito aggiungo anche del curry per darglii maggiore sapore!

Leggi tutto »

Pomodori ripieni

Ingredienti 10 pomodori maturi 300gr di tonno sott’olio 5 filetti di acchiughe sott’olio 2 cucchiai di capperi 2 cucchiai di pane grattuggiato 5 cucchiai di parmigiano grattuggiato stagionato oltre i 30 mesi 1 spicchio di aglio 1 bel ciuffo di prezzemolo olio EVO q,b, Preparazione: Prendo i pomodori e ne taglio la colottina sopra. Li ho svuotati poi messo un pò si sale e capovolti così hanno tirato fuori la loro acqua. Successivamente, in una ciotola ho messo il tonno briciolandolo con la forchetta, ho aggiunto il pane, parmigiano, e poi tritato con la mezzaluna le acchiughe, i capperi, l’aglio e il prezzemolo, di modo che tutto il composto fosse tritato. Ho aggiunto il composto nella ciotola, mescolato il tutto con un pò di olio e ho riempito uno ad uno i pomodori. Una volta riempiti, li ho messi in una pirofila di alluminio. Una volta riempita la pirofila, ho messo un filino di olio evo,e un goccino di acqua, coperto con stagnola in forno più di 1 ora a 200°C, poi scoperto dalla stagnola e farli asciugare e finire a cuocere altri 30 minuti, i tempi secondo il vostro forno. Fonte: Kucinare.it

Leggi tutto »

Melanzane al forno con pomodori in marinata aromatica

Ingredienti per 4 persone 4 melanzane medio grandi 200 g pomodori maturi o pomodorini 4 cucchiai (o più a piacere) di basilico, menta, maggiorana, prezzemolo tritati 1 pizzico di origano 1 o 2 cucchiai di aceto balsamico a seconda dei gusti olio e.v.o. sale e pepe q.b. Preparazione: Lavare le melanzane, asciugarle, privarle del picciolo, e dividerle in cubi di circa 2-3 cm di lato; non più piccoli: con la cottura si riducono molto e ci si ritroverebbe con cubetti mignon Disporle in una placca da forno coperta di carta forno, condirle con sale, pepe, un pizzico d’origano e irrorarle con un filo d’olio. Cuocerle in forno a 180° per 30′ circa. Intanto lavare i pomodori(o i pomodorini), tagliarli, svuotarli dei semi (se usate pomodorini e mangiate subito quest’operazione può essere evitata) e ridurli a cubetti. Raccoglierli in una ciotola e condirli col trito aromatico, l’aceto balsamico, un filo d’olio, sale e pepe. Quando le melanzane saranno cotte, sfornarle, trasferirle nel piatto da portata, e condirle con la marinata di pomodoro. Lasciarle marinare per circa 2 ore prima di servirle a temperatura ambiente. Fonte: kucinare.it

Leggi tutto »