Farmaci

Contraccezione ormonale e intolleranza al lattosio

Buongiorno a tutti, anche se forse dato l’argomento dovrei scrivere “tutte”, visto che oggi parliamo di qualcosa che interessa soprattutto le donne: la contraccezione ormonale e intolleranza al lattosio. Probabilmente non tutti sanno che la maggior parte delle pillole contraccettive, se non tutte, esistenti sul mercato contengono lattosio. Il corretto assorbimento dei principi attivi contenuti all’interno della pillola è fondamentale per garantire la massima efficacia del prodotto. Un cattivo assorbimento si ha quando, per esempio, nelle ore successive all’assunzione della pillola si verificano episodi di vomito e, soprattutto, diarrea. In questo caso, contraccezione ormonale e intolleranza al lattosio non vanno d’accordo, perchè gli episodi di diarrea si verificano proprio quando soffriamo di intolleranza al lattosio! E, quindi, se le pillole contengono un seppur minimo quantitativo di lattosio, per la maggior parte dei soggetti questo potrebbe bastare a ridurre l’efficacia contraccettiva. In casi di contraccezione ormonale e intolleranza al lattosio la maggior parte dei ginecologi preferisce consigliare di utilizzare contraccettivi ormonali alternativi alla pillola. In particolare, parliamo di CEROTTO e di ANELLO VAGINALE. Vediamo in maggiore dettaglio questi farmaci CEROTTO EVRA Il cerotto Contraccettivo Evra è simile a qualsiasi altro cerotto. EVRA deve essere applicato sulla cute pulita, asciutta, priva di peli, intatta e sana, sulla natica, l’addome, la parte alta esterna del braccio o la parte superiore del tronco, in una posizione dove non verrà sfregato da abbigliamento stretto. EVRA non deve essere applicato sul seno o su pelle arrossata, irritata o con tagli. Ogni cerotto consecutivo di EVRA deve …

Leggi tutto »

Probiotici e intolleranza al lattosio

I probiotici sono definiti come «supplementi alimentari microbici vivi, che influenzano favorevolmente la salute dell’ospite, migliorandone l’equilibrio microbico intestinale». La comunità batterica residente nel tratto gastrointestinale umano ha un importante impatto sulle funzionalità gastrointestinali e in generale sulla salute dell’ospite. Tuttavia, diarrea, stress, o la stessa intolleranza al lattosio, possono avere effetti considerevoli sull’integrità della flora batterica intestinale. La deplezione (perdita quantitativa) del normale microbiota ha effetti negativi sul benessere dell’ospite e spesso può essere associato ad un’aumentata suscettibilità alle infezioni batteriche. Per superare i problemi associati alla fluttuazione della microflora e, in generale, per migliorare la salute dell’ospite, è opportuna la somministrazione orale di probiotici. I batteri più usati in preparati probiotici appartengono ai generi Bifidobacterium e Lactobacillus. Tuttavia sono utilizzati anche microrganismi appartenenti ai generi Streptococcus, Leuconostoc, Pediococcus, Propionibacterium e Bacillus. I probiotici presentano una elevata attività beta-galattosidasica, che permette la conversione del lattosio, presente nello yogurt e nel latte, in glucosio e galattosio. Quindi, tra i tanti effetti benefici associati all’utilizzo di probiotici vi è sicuramente l’alleviazione dell’intolleranza al lattosio, la stimolazione dell’immunità intestinale, la prevenzione della colonizzazione di patogeni, la diminuzione dei livelli di colesterolo nel siero, la riduzione delle reazioni infiammatorie e la riduzione delle allergie alimentari. In alcuni studi clinici è stato dimostrato che soggetti intolleranti al lattosio, dopo aver assunto probiotici, hanno manifestato una significativa riduzione di tutti i sintomi provocati dall’intolleranza. Anche l’uso di latte fermentati, frutto di una complessa fermentazione operata da microrganismi diversi a partire da latte bovino, ovino o …

Leggi tutto »

Elenco dei Farmaci Contenenti Lattosio

(Da: REFI – Repertorio Farmaceutico Italiano – 12^ Edizione – MASSON) Il presente elenco e’ stato stilato dalla Dottoressa Stefania Sabetti, di Roma. L’ elenco ha tuttavia solo valore indicativo. L’ Autore declina ogni responsabilità di possibili errori o imprecisioni, o cambiamenti della composizione dei farmaci, per cui ogni utilizzo va verificato consultando la scheda tecnica aggiornata. L’autore sarà grato di qualsiasi segnalazione a questo proposito, onde effettuare una pronta correzione. (novembre 2003- maggio 2004, da http://zamperini.tripod.com/Pillole_06_04.htm#ML5). Inoltre se volete inviare tali segnalazioni anche a noi ve ne saremo grati! Elenco in Ordine Alfabetico A ABACIN ACCOLEIT ACCUPRIN ACCURETIC ACEDIUR ACEDIUR MITE ACEMIX ACEPLUS ACEPLUS MITE ACEPRESS ACEQUIDE ACEQUIN ACESISTEM ACICLIN ACICLOVIR ACINTOR ACTIVELLE ACTONEL ACTOS ACTUALENE ACYVIR ADALAT A.R. ADONA ADRIBLASTINA ADRONAT AFLOXAN AFTAB AGRADIL AKINETON ALENDROS ALGINOR ALGOLIDER ALIFLUS DISKUS ALKERAN ALLEAL ALLERGODIL ALLERZIL ALLURIT ALLURIT PLUS ALORIN ALPRAZIG ALPRAZOLAM ALPROSTAR ALTIAZEM AMARYL AMBROMUCIL AMIODAR AMOXICILLINA AMPIBAC ANANASE ANATENSOL ANDROCUR ANFRANIL ANGIOREX ANGIZEM ANSIOLIN ANTAXONE ANTEPSIN ANTIDRASI ANTRA ANZEMET APLACTIN APLAKET APONIL APROVEL ARAVA ARIAL ARIANNA ARICEPT ARIMIDEX AROFEXX ARTEVEN ARTILOG ARTROTEC ARTROXICAM ASACOL ASCRIPTIN ASSIEME ATARAX ATENOLOLO AULIN AUREOMICINA AUREOMIX AVALOX AVANDIA AVIRASE AXOREN AZATIOPRINA AZITROCIN

Leggi tutto »