Home » Vita Senza Lattosio » Farmaci » Contraccezione ormonale e intolleranza al lattosio

Contraccezione ormonale e intolleranza al lattosio

Contraccezione ormonale e intolleranza al lattosio
Vota questo post!

Buongiorno a tutti, anche se forse dato l’argomento dovrei scrivere “tutte”, visto che oggi parliamo di qualcosa che interessa soprattutto le donne: la contraccezione ormonale e intolleranza al lattosio.

Probabilmente non tutti sanno che la maggior parte delle pillole contraccettive, se non tutte, esistenti sul mercato contengono lattosio. Il corretto assorbimento dei principi attivi contenuti all’interno della pillola è fondamentale per garantire la massima efficacia del prodotto. Un cattivo assorbimento si ha quando, per esempio, nelle ore successive all’assunzione della pillola si verificano episodi di vomito e, soprattutto, diarrea. In questo caso, contraccezione ormonale e intolleranza al lattosio non vanno d’accordo, perchè gli episodi di diarrea si verificano proprio quando soffriamo di intolleranza al lattosio! E, quindi, se le pillole contengono un seppur minimo quantitativo di lattosio, per la maggior parte dei soggetti questo potrebbe bastare a ridurre l’efficacia contraccettiva.

In casi di contraccezione ormonale e intolleranza al lattosio la maggior parte dei ginecologi preferisce consigliare di utilizzare contraccettivi ormonali alternativi alla pillola. In particolare, parliamo di CEROTTO e di ANELLO VAGINALE. Vediamo in maggiore dettaglio questi farmaci

CEROTTO EVRA


Il cerotto Contraccettivo Evra è simile a qualsiasi altro cerotto. EVRA deve essere applicato sulla cute pulita, asciutta, priva di peli, intatta e sana, sulla natica, l’addome, la parte alta esterna del braccio o la parte superiore del tronco, in una posizione dove non verrà sfregato da abbigliamento stretto. EVRA non deve essere applicato sul seno o su pelle arrossata, irritata o con tagli. Ogni cerotto consecutivo di EVRA deve essere applicato su una parte diversa della pelle per evitare eventuali irritazioni ma può rimanere sulla stessa zona anatomica.

Ogni cerotto utilizzato deve essere tolto ed immediatamente sostituito con uno nuovo lo stesso giomo della settimana (giorno di sostituzione) al giorno 8 ed al giomo 15 del ciclo. Si può sostituire il cerotto in qualsiasi momento della giornata nel giorno di sostituzione. La quarta settimana, a partire dal giomo 22 del ciclo, non si utilizza il cerotto.

Un nuovo ciclo contraccettivo inizia il giorno dopo la settimana senza cerotto; il successivo cerotto EVRA deve essere applicato anche in caso di assenza di sanguinamento o se il sanguinamento non è ancora terminato.

Non si devono mai lasciare passare più di 7 giorni senza cerotto tra un ciclo e l’altro. Se passano più di 7 giorni, l’utilizzatrice rischia di non essere protetta dalla gravidanza. In questo caso un contraccettivo non ormonale dovrà quindi essere utilizzato in concomitanza per 7 giorni. Come con i contraccettivi orali combinati, il rischio di ovulazione aumenta ogni giomo oltre il periodo consigliato senza contraccettivi. In caso di rapporti sessuali durante un periodo così esteso senza cerotto, si deve considerare la possibilità di fecondazione.

Per maggiori informazioni consultare questo link contenente il bugiardino del prodotto

ANELLO VAGINALE NUVARING

NuvaRing è un anello trasparente e flessibile che può essere inserito nella vagina direttamente dalla donna. Il medico deve informare la donna sulle modalità di inserimento e rimozione di NuvaRing. Per l’inserimento, la donna deve scegliere una posizione a lei più comoda, ad esempio stando in piedi con una gamba alzata, accovacciata o sdraiata. NuvaRing deve essere compresso fra due dita ed inserito nella vagina fino a raggiungere una posizione confortevole. L’esatta posizione di NuvaRing nella vagina non influenza l’effetto contraccettivo dell’anello.

Una volta che NuvaRing è stato inserito, esso viene lasciato in vagina ininterrottamente per 3 settimane. La donna dovrebbe avere la buona abitudine di verificare regolarmente la presenza di NuvaRing.

NuvaRing deve essere rimosso dopo 3 settimane di uso, lo stesso giorno della settimana in cui era stato inserito. Dopo un intervallo libero da anello di una settimana, può essere inserito un nuovo anello. L’emorragia da sospensione di solito inizia 2-3 giorni dopo la rimozione di NuvaRing e potrebbe non essere completamente terminata nel momento in cui deve essere inserito il nuovo anello.

Per maggiori informazioni consultare il sito ufficiale http://www.nuvaring.com

Il tema della Contraccezione ormonale e Intolleranza al lattosio è molto vasto. In questo articolo abbiamo cercato di darvi solo una panoramica. Per informazioni più dettagliate vi consigliamo di rivolgervi al vostro ginecologo.

Commenti

commenti

Autore: Valentina Carella

Fortemente intollerante dal 2007, cerco di convivere con l'intolleranza evitando le tentazioni e sperimentando sempre nuove ricette. Appassionata di Tecnologia, Calcio, Musica, Lettura e Social Networks!

Potresti essere interessato a...

Soia

Soia: tutto quello che c’è da sapere

Soia: tutto quello che c’è da sapereVota questo post! Contenuti Soia: che cos’è?Alcuni beneficiTiroideSoia e …

Lascia un commento