Intolleranza: una domanda sui tempi - Vita Quotidiana - Forum

Avatar

Please consider registering
guest

sp_LogInOut Log In sp_Registration Register

Register | Lost password?
Advanced Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 3 characters - maximum search word length is 84 characters

sp_Feed Topic RSS sp_TopicIcon
Intolleranza: una domanda sui tempi
24/09/2017
22:38
Avatar
Guest
Guests

Salve a tutte/i…

Mi presento rapidamente: 51 anni, peso appena sopra il peso forma, vita abbastanza sedentaria, alimentazione abbastanza variata.

Da anni soffro di alcuni disturbi gastrointestinali: gonfiori, flatulenze, borborigmi, alternanza di stipsi e di diarrea. Ma uno soprattutto: crisi di ansia. Che c’entra? C’entra, perché queste crisi di ansia sono sempre strettamente collegate all’intestino: quando è disturbato compare l’ansia. E il rapporto di causa effetto è chiaro: intestino -> ansia, e non il contrario. Il fatto non stupisce: l’intestino è ricco di neuroni e il legame fra attività gastrointestinale e attività psichica è piuttosto noto.

Negli ultimi mesi i miei disturbi sono peggiorati, sicché mi sono chiesto se la causa potesse essere l’intolleranza al lattosio. Perciò ho voluto sperimentare e mi sono imposto una dieta del tutto priva di lattosio. Ebbene, nel giro di qualche giorno i sintomi sono nettamente migliorati. Circa 10 giorni dopo l’inizio, a pranzo per distrazione (non ero abituato a farci caso) al ristorante ho ordinato una panna cotta. Lì per lì non è successo niente, ma circa 35 ore dopo mi sono fatto una notte in bianco a causa di borborigmi, gonfiore, flatulenze e quant’altro. Ho aspettato ancora qualche giorno e poi ho cominciato a sperimentare con i latticini senza lattosio: panna delattosizzata, formaggi a lunga stagionatura eccetera. Nessun problema. Soprattutto (importante!) la propensione alle crisi di ansia è scomparsa.

Sembra quindi che siano proprio i latticini la causa dei miei disturbi. Ho però una perplessità, che vorrei risolvere prima di sottopormi al test dal mio medico e che dunque vi sottopongo.

Leggo che le persone intolleranti al lattosio avvertono i sintomi e i disturbi poche ore dopo averlo ingerito. Nel mio caso non è così: io sto male molte ore dopo, anche un giorno e mezzo o due. Come se l’intestino rispondesse solo verso la fine della digestione, quando gli alimenti lo raggiungono, e non prima. Lo dimostra per esempio l’esperienza con la panna cotta, appunto: non ha avuto alcuna conseguenza fino alla sera del giorno successivo.

Ed ecco la mia domanda: è normale? Una risposta fisiologica così ritardata può ancora essere provocata dal lattosio, oppure deve trattarsi di qualcos’altro?

Vi sarò molto grato se mi fornirete un risposta. E intanto vi faccio i complimenti per il sito: davvero bello, completo, istruttivo.

Grazie in anticipo.

Marco

28/11/2017
00:37
Avatar
Giovanni D'Addabbo
Admin
Members
Forum Posts: 359
Member Since:
27/03/2009
sp_UserOfflineSmall Offline

Ciao Marco,

ti ringrazio per i complimenti al sito 🙂 Tornando a noi….

Oddio dopo un paio di giorni…a volte si a volte si è presentato qualcosa con tale ritardo, ma quello che posso suggerirti è di effettuare il breath test e poi vedere i risultati in modo da poter capire meglio 🙂

a presto
Giovanni

Giovanni D'Addabbo
http://www.giovannidaddabbo.com
MaiDireLattosio Admin
Tutti i pm riguardanti richieste di consulenze alimentari e mediche verranno ignorate
Tutti i pm riguardanti richieste di informazioni su prodotti che produciamo verranno ignorate (non produciamo alcun prodotto!)
Leggi il REGOLAMENTO

Forum Timezone: Europe/Rome

Most Users Ever Online: 158

Currently Online:
2 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Top Posters:

hoppina: 204

luna: 66

PinkLady: 61

miriam73: 52

Andrea: 43

Simona Tadini: 42

Member Stats:

Guest Posters: 3

Members: 14372

Moderators: 0

Admins: 2

Forum Stats:

Groups: 2

Forums: 7

Topics: 414

Posts: 1841

Newest Members:

Roberthon, JessiePhele, MichaelTok, Carmelabef, Williamfen, JamesMub

Administrators: admin: 1, Giovanni D'Addabbo: 359