Home » Informazioni sull'intolleranza al lattosio » Come individuarla » Nuovo metodo per diagnosticare l’intolleranza al lattosio

Nuovo metodo per diagnosticare l’intolleranza al lattosio

Nuovo metodo per diagnosticare l’intolleranza al lattosio
Vota questo post!

La BGT Italia ci segnala il seguente comunicato:

La BGT Italia ha orientato la ricerca scientifica nel settore delle intolleranze alimentari.
Parte della ricerca infatti è stata incentrata sull’intolleranza al lattosio e i risultati della ricerche hanno portato a commercializzare un integratore alimentare DIGERLAT e alla messa a punto di un Test genetico per l’intolleranza al lattosio attraverso un semplice campione di SALIVA.
Lo studio scientifico, diretto dal Prof. Luca Cavalli Sforza è stato condotto in collaborazione con il laboratorio finlandese diretto dalla Prof. Leena Peltonen, che ha stabilito che la mutazione del DNA umano indicata con la sigla 13910 è responsabile del mantenimento nell’età adulta dell’attività dell’enzima.
I nostri ricercatori hanno estratto il DNA dai campioni di sangue raccolti negli ospedali e hanno partecipato alla loro analisi per la presenza del mutante 13910 ed altri mutanti più rari e meno noti, nel laboratorio di Helsinki
La validità e l’applicabilità su vasta scala del test è stata saggiata in collaborazione su un congruo numero di individui clinicamente definiti come intolleranti al lattosio, su controlli sani e diagnosticati come possibili intolleranti in base all’osservazione clinica. Tutti i soggetti sono stati esaminati sia con il Breath Test BT sia col test genetico 13910 e altre mutazioni vicine.
E’ il metodo più veloce e preciso oggi a disposizione per ottenere risultati certi sull’esistenza di sviluppo dell’intolleranza al lattosio rispetto a quelli esistenti, ad esempio il breath test (BTH) che valuta la presenza di idrogeno nell’espirato prima e dopo la somministrazione di lattosio. Il BTH comporta un grande impegno temporale da parte del paziente: bisogna prenotare la visita, attendere il giorno prestabilito, prepararsi adeguatamente nei giorni precedenti il test medesimo ed infine ha una durata complessiva di 4 ore da trascorrere in clinica talvolta con manifestazioni importanti dopo l’ingestione del lattosio. Nonostante questo, alcune patologie concomitanti, comportamenti non adeguati precedenti il test o l’assunzione, talvolta obbligata di alcuni farmaci, possono portare a risultati falsi positivi o negativi
Il test genetico è preciso, rapido e confidenziale, nella rispetto della privacy
BGT ITALIA grazie ai propri laboratori accreditati, fornisce direttamente a casa un test genetico in grado di chiarire una volta per tutte i dubbi. I risultati sono garantiti.
Il test si effettua tramite il kit che l’azienda spedisce direttamente all’indirizzo richiesto da chi invia il campione. Le rigorose procedure di test garantiscono l’assoluta precisione dei risultati. I risultati sono confidenziali e nel rispetto totale della privacy. Il test non ha valenza legale.
Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento e informazioni tecnica

Cordialità
Antonella Nurra

Commenti

commenti

Autore: Valentina Carella

Fortemente intollerante dal 2007, cerco di convivere con l'intolleranza evitando le tentazioni e sperimentando sempre nuove ricette. Appassionata di Tecnologia, Calcio, Musica, Lettura e Social Networks!

Potresti essere interessato a...

Cosa è l’intolleranza al lattosio?

L'intolleranza al lattosio è l'incapacità di digerire il lattosio, il principale zucchero contenuto nel latte.

3 comments

  1. Valentina Carella

    Costa 180€, si può ordinare direttamente dal sito, http://www.bgtitalia.it/
    dove trovi maggiori informazioni anche sulle modalità

  2. io l’ho fatto con la ricetta, paghi il ticket, se non sei esente, presso il centro IRMA di Acireale. si tratta di un semplice prelievo di sangue.

Lascia un commento